CONFUSIONE DA TECNICISMI, ADIEU: L’ANALISI GEOFISICA AVO

Fabrizio BacchiniBlog posts

Per determinare la reale presenza di gas naturale nel sottosuolo, AleAnna Resources utilizza le più avanzate tecnologie a disposizione. Una di queste è l’analisi geofisica AVO, che permette di conoscere la presenza di fluidi e le caratteristiche petrofisiche di una roccia.

DOVE ERAVAMO RIMASTI

Come abbiamo visto nel nostro precedente articolo, grazie all’invio di onde elastiche al di sotto della superficie terrestre, è possibile ricostruire un’immagine accurata degli strati rocciosi del sottosuolo: i vibroseis generano le onde, che attraversano il terreno per poi essere ritrasmesse in superficie, dove sono registrate dai geofoni.

Una volta ottenuta questa radiografia del terreno, i dati – filtrati e ottimizzati – sono pronti per essere interpretati.

Uno dei metodi all’avanguardia per lo studio delle informazioni raccolte è l’analisi geofisica AVO.

L’ANALISI AVO

L’analisi AVO è una tecnica estremamente all’avanguardia, che i geofisici utilizzano per determinare, a partire dal dato sismico, il contenuto di fluidi di una roccia e le sue caratteristiche petrofisiche come porosità, densità, velocità delle onde elastiche e soprattutto la presenza di idrocarburi.

PRIMI OSTACOLI CON LA TERMINOLOGIA: Amplitude vs Offset

Iniziamo col chiarire i primi tecnicismi, senza farci intimorire: si tratta di un nome complesso, ma – una volta spiegato – vi sarà subito chiaro.

In Geofisica, “Amplitude Versus Offset (AVO)” o “variazione dell’ampiezza con l’offset” è in generale il nome utilizzato per riferirsi alla relazione tra l’attributo sismico chiamato ampiezza e la distanza tra la sorgente (vibroseis) ed il ricevitore (geofono), chiamata offset.

Quindi l’Offset altro non è che il tratto che intercorre fra il vibroseis (i.e. la sorgente), che genera le onde elastiche, e il singolo geofono (i.e. ricevitore), che registra il dato riflesso in superficie.

Non tutte le onde attraversano gli strati geologici allo stesso modo: tutto dipende dall’angolo di incidenza. Ed è proprio qui che si radica il principio alla base dell’AVO, ossia che la forza di un riflesso dipende non solo dall’attrito incontrato, ma anche dall’angolo di incidenza.

Pertanto, l’analisi si fonda sull’idea di onda riflessa in superficie, la cui ampiezza dell’angolo di incidenza determina la distanza tra la sorgente (i.e. vibroseis) e il ricevitore (i.e. geofono).

L’ANGOLO DI INCIDENZA

Altro tecnicismo: non scoraggiatevi! Spesso non abbiamo familiarità con il vocabolario, ma in realtà abbiamo ben chiaro il concetto. Questo è il caso dell’angolo di incidenza.

Prendiamo per esempio il vetro della finestra. Guardando dritti attraverso il vetro, vediamo perfettamente ciò che sta oltre. Se ci spostiamo verso un angolo dell’infisso invece, la vista diventa molto riflettente, fino a raggiungere l’angolo critico (conosciuto anche come angolo limite), ossia il valore massimo oltre il quale l’onda non riesce a superare la superficie ed è totalmente riflessa.

Per cui, l’analisi AVO si basa sulla relazione tra l’elemento di riflessione e l’angolo di incidenza, ossia il punto in cui l’onda elastica – prodotta dal vibroseis – non è in grado di superare gli strati rocciosi ed è trasmessa in superficie, dove viene registrata dal geofono.

Ogni onda ha quindi un valore differente: a seconda del maggiore o minore angolo di incidenza, ciascuna sarà rispettivamente rimbalzata in superficie in prossimità o molto distante rispetto alla sorgente.

Questa distanza è deducibile perché l’esatta posizione di tutti i vibroseis e geofoni è sempre nota.

MINIMIZZARE IL RISCHIO, OTTIMIZZARE I RISULTATI

Una volta sviluppata l’analisi dell’AVO di un progetto sismico, la quale abbia dato un esito positivo, questo costituisce un nuovo e fondamentale step per la ricerca di gas naturale, in quanto permette di ridurre al minimo i rischi e gli impatti sul territorio, ottimizzando i margini di successo.

Per questo, in AleAnna Resources utilizziamo le più avanzate tecnologie disponibili come la sismica 3D e l’analisi AVO per i nostri progetti. Ciò permette di aumentare enormemente le possibilità di successo e nello stesso tempo di minimizzare l’impatto ambientale, operando con i più elevati standard di sicurezza per la salute e nel pieno rispetto della normativa vigente.

Related Posts